Sette minuti dopo la mezzanotte, di Patrick Ness

Sono venuto a prenderti, Conor O’Malley. disse il mostro, spingendosi contro la casa, mentre i quadri sul muro tremavano, libri e giochi elettronici cadevano e un vecchio rinoceronte di peluche ruzzolò per terra.index

Buona sera a tutti.
Premetto che non è affatto facile parlare di questo libro: una lettura che provoca un forte sconvolgimento emotivo, un romanzo di una potenza devastante…uno di quelli che difficilmente si dimenticano. Ma cercherò comunque di fare del mio meglio per rendere quantomeno l’idea di che cosa è riuscito a trasmettermi questa lettura.
Quando ho chiuso il libro, dopo aver letto l’ultima pagina, sapevo che avrei avuto bisogno di tempo per assimilarlo e prenderne le distanze, soprattutto per far chiarezza ed ordine tra le sensazioni che mi ha lasciato.
Sette minuti dopo la mezzanotte (titolo originale A Monster Calls) è un romanzo per ragazzi pubblicato nel 2011 e giunto in Italia nel 2012 tramite la casa editrice Mondadori.
Venne iniziato dalla scrittrice inglese  Dowd Siobhan poco prima di morire e venne scelto Patrick Ness per portare a termine il lavoro.
La storia parla di Conor O’Malley, un ragazzino di tredici anni che vive solo con sua madre perché suo padre ora ha una nuova famiglia in America, e lui non può vederlo così spesso come vorrebbe.
La casa di Conor si trova di fronte ad un cimitero sovrastato da un enorme albero, un tasso, come gli aveva detto sua madre, che ogni notte, esattamente sette minuti dopo la mezzanotte, si anima diventando un mostro, e va a fargli visita. Ma Conor non è affatto spaventato: ha ben altri incubi che lo tormentano da quando a sua madre è stato diagnosticato un cancro.
Lily, la sua migliore amica, aveva raccontato a scuola di Conor e dei problemi di slute di sua madre, e quando ben presto tutti ormai avevano saputo, lui era rimasto solo: gli altri ragazzi avevano iniziato ad allontanarlo, tre di loro si divertivano a tormentarlo quando lui non aveva né la forza né la voglia di reagire, gli insegnanti ignoravano i suoi compiti non svolti e non prendevano provvedimenti di nessun tipo a causa della sua triste situazione familiare.
La malattia di sua madre lo aveva isolato da tutti rendendolo invisibile.
Il peggio però arriva quando lei deve ricoverarsi, e Conor è costretto trasferirsi a casa di sua nonna con la quale non era mai andato d’accordo. Inizia a sentirsi sempre più solo ora che neanche sua madre è più con lui. L’unico a fargli compagnia è il mostro che torna costantemente a fargli visita di notte sempre alla stessa ora. Il mostro gli racconterà tre storie e alla fine sarà Conor a dover raccontare la quarta: la sua verità. Una verità che continua a voler nascondere soprattutto a se stesso, l’origine di tutto il suo malessere.
Man mano che si va avanti con la lettura di questo libro si ha la sensazione di addentrarsi in una foresta che diventa sempre più fitta e sempre più buia, come il dolore e la rabbia che opprimono Conor e che popolano i suoi incubi, fino a quando non si troverà a dover affrontare la paura più grande: accettare la sua verità.
Sette minuti dopo la mezzanotte è un romanzo di formazione in cui un ragazzino soli tredici anni imparerà ad accettare la dolorosa realtà che lo tormenta ormai da molto tempo, e capirà che continuare a fuggire di fronte alle sue paure non può aiutarlo a superarle: bisogna riuscire a guardare in faccia ai propri incubi ed affrontarli.
Un romanzo straordianariamente realistico e vero, che senza alcun filtro mostra la durezza e la sofferenza psicologica di Conor…ma lo fa su uno sfondo fantastico, a metà tra il sogno e la relatà.
111775-md

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...